LE MANI DELLA FRANCIA SULL’AIEA – E IL DEBOLE CAPO DELLA SEZIONE SICUREZZA DELL’AGENZIA CON IL SUO GIAPPONE

Trame di potere, veti contrapposti figli d’interessi nazionali divergenti, dirigenti deboli, troppo sottomessi con la madrepatria. E la sicurezza passa in cavalleria. L’immagine dell’Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica disegnata dai dispacci di WikiLeaks non è per nulla incoraggiante. Tomihiro Taniguchi, ex capo del Dipartimento di Sicurezza e Salvaguardia Nucleare (Dnns), è ad esempio visto degli americani come “un debole”, “in particolar modo quando si tratta di affrontare il Giappone sulla sicurezza”. Casella importante quella occupata dal nipponico: per esprimere il suo successore Francia e USA si scontrano, non a caso, duramente. “Se i francesi riusciranno a ottenere la sua posizione – rivela un cablogramma datato 1 dicembre 2009 visto dall’Ansa – vi è il rischio che l’intero dipartimento diventi solo un’altra branca dell’Areva”. Ovvero il colosso d’ingegneria nucleare statale transalpino. “In quel caso si avrà un impatto negativo sulle attività di salvaguardia e sicurezza, oltre che dannoso per la capacità dell’industria nucleare americana di vendere reattori all’estero”. Sicurezza e business sono dunque due facce della stessa medaglia, nella realpolitik nucleare. Gli Usa stanno perdendo terreno: “non c’é neanche un dirigente americano nell’area tecnica del Dnns”. I diplomatici di stanza a Vienna consigliano d’iniziare subito una “strategia di lobby” per imporre un loro uomo di fiducia dopo il “fallimento” Taniguchi. “Il dipartimento – si legge nel documento – ha bisogno di un manager appassionato e di un forte leader. Negli scorsi 10 anni la sezione Sicurezza e Salvaguardia ha infatti sofferto pesantemente a causa della debole direzione di Taniguchi e la sua mancanza di capacità organizzative: non é stato in grado (o non ha mostrato l’interesse) di risolvere i disaccordi interni, non ha cooperato con i direttori degli altri dipartimenti, e non ha sostenuto l’importante lavoro della sezione”. L’occasione per sbarazzarsi di Taniguchi si presenta con l’arrivo del nipponico Yukiya Amano alla direzione dell’Aiea. Il Giappone è una nazione modesta, dice infatti Amano, e non cercherà di occupare contemporaneamente la direzione generale e i vertici della Sicurezza. Ma i francesi non aspettano altro. “Stanno già premendo su Amano per ottenere la carica”, rivela il cablo. “Se non esprimiamo un candidato credibile da un paese credibile, vicino alle nostre politiche, il posto andrà alla Francia”. Francia che già eserciterebbe una “forte e malsana” influenza sull’Aiea in generale: si va dalla carriera facilitata per il personale francese ai ‘suggerimenti’ espressi verso i paesi membri a optare per i reattori francesi. “La sicurezza degli impianti nucleari in tutto il mondo nei prossimi 10 anni sarà di grande importanza per gli Usa”, conclude il cablo. “Coinvolgerà questioni di sicurezza regionale, politiche energetiche, crescita del settore nucleare civile in patria e all’estero”. Gli Stati Uniti usciranno però con le corna rotte dallo scontro con Parigi. Amano sceglie infatti Denis Flory, il direttore delle relazioni internazionali dell’Istituto di radioprotezione e sicurezza nucleare francese. “E’ la prima volta”, si legge sul sito, “che un cittadino francese occupa questa posizione dalla creazione dell’Aiea”.

 

Un pensiero su “LE MANI DELLA FRANCIA SULL’AIEA – E IL DEBOLE CAPO DELLA SEZIONE SICUREZZA DELL’AGENZIA CON IL SUO GIAPPONE

  1. We got lunch from this cart today after reading this post, and WOW! This is truly one awoesme cart. I liked the honey bourbon wings better than the pineapple habanero, but both were good, and I liked the habanero dipping sauce with the fried pickles. I also loved the slice of pineapple included with every container what a nice touch, lovely tropical finish to an awoesme meal. The wings were huge and I could only eat one, so I have more for later not bad for a $5 order! Well played, guys, well played. Thank you.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...